From Palestine with Love

di Izzeldin Bukhari, pacifista palestinese, cofondatore dell’associazione Jerusalem Peacemakers 

Non vi chiediamo di scegliere una parte o l’altra in questo conflitto. Non vi chiediamo di mandare armi per difenderci. Non vi chiediamo donazioni, soldi o aiuto medico. Sappiamo che è molto probabile che i vostri mass media non forniscano le notizie in modo esatto. Non ci importa se i vostri governi non sopportano la nostra causa per essere liberi. Non ci importa perché noi crediamo nelle persone: crediamo in voi. Voi avete il potere e potete contribuire alla fine di questa occupazione ma anche, in modo più ampio, alla fine della sofferenza per ogni essere umano, alla liberazione dei popoli oppressi e a portare giustizia nel mondo in cui viviamo.

Quello che vorremmo che facciate per diventare parte di una soluzione è semplicemente risvegliare in voi la vostra umanità. Rimanere in silenzio non è una soluzione. Stare fermi a guardare senza fare nulla è anche peggio. Viviamo nel XXI secolo, in una civiltà che si evolve continuamente con innovazioni complesse e altamente tecnologiche. Le nuove tecnologie della comunicazione hanno avuto un decisivo impatto sulla collettività e sull’opinione pubblica dando risultati che i creatori neanche immaginavano. Pensate che ormai la luna è stata raggiunta nel secolo scorso. Considerando questo, lasciate che chieda come possiamo definirci “civilizzati” quando, 25 anni dopo la caduta del muro di Berlino, permettiamo ancora che altri muri siano costruiti a circondare gruppi di persone che semplicemente non si arrendono alle richieste dei loro aggressori. Noi possiamo definirci civili solo quando siamo in grado di raggiungere i cuori degli altri.

Vi chiediamo che tutti voi riusciate a risvegliare al più presto la vostra umanità e apriate il vostro cuore. Questo deve essere fatto di modo che tutti noi, come esseri umani (non importa di quale razza, religione siamo né in quale luogo siamo nati) possiamo trovare prosperità e pace. Magari non ci sono bombe che cadono nella vostra parte del mondo, ma non esiste una vera pace per tutti fino a che noi non smettiamo di permettere ad altre persone di portarci via il potere di decidere delle nostre vite.

È tempo di agire.

È tempo di alzarsi e rifiutare di risolvere i problemi con la violenza.

È tempo di istruirci e condividere le informazioni, cercando le verità nascoste dietro le bugie.

È tempo di unirci attraverso i social media, gli eventi pubblici e le manifestazioni di protesta.

È tempo di boicottare tutti i prodotti (Israeliani o di altra provenienza) che causino danno alla Terra alle persone e agli animali.

È tempo di scrivere e impegnarsi a diffondere la conoscenza attraverso differenti linguaggi.

Esprimetevi: se sei un musicista componi una canzone, se sei un artista dipingi un quadro, se sei uno scrittore scrivi per la giustizia, l’armonia e l’amore. Qualsiasi mezzo tu possa usare, ispira gli altri con il tuo dono, in modo che tutti noi possiamo rendere questo mondo un luogo di pace non solo per i palestinesi ma per tutti gli Uomini.

Se per noi, come persone, esiste una missione, che sia quella di liberare la Terra attraverso l’amore e la prosperità. E non bisogna essere Palestinesi o Mussulmani perché ci importi di Gaza…basta essere degli esseri umani che usano appieno il loro cuore.

Dalla Palestina vi mandiamo il nostro amore, a voi che leggete e al modo intero. Vogliamo che sappiate che noi continueremo ad avere fede nell’umanità; continueremo a tenere l’amore ben stipato dentro i nostri cuori e anche se rimarremo da soli non molleremo perché crediamo nella speranza, nella razza umana e nell’amore.

Ricordate le mie parole… Gaza non cadrà, non importa quanta oscurità sembri esserci… una luce tornerà a brillare.

Izzeldin Bukhari, al-Quds, Palestine (traduzione Marzia Merlonghi).

.from palestine

 

English version:

You are not being asked to choose a side of this conflict. You are not being asked to send weapons so we can defend ourselves. You are not being asked for donations, money, or medical aid. We know it is likely your media does not show the legitimate news. We don’t care if your government does not support our struggle to be free, because we believe in the people. We believe in you. You, who have power and can contribute to the end of international occupation, to the end of the suffering of human beings, to freeing oppressed peoples, and to bringing justice to the world in which we live.

What we want you to do in order to become a part of the solution is to awaken your true humanity. Being silent is not a solution; standing around, looking without acting, is worse. We live in the twenty-first century, in civilizations evolving with complex, high-tech innovations that have impacted and connected our collective societies with results unforeseen by their creators. To think, we reached the moon last century. This considered, let me ask how we can call ourselves “civilized” when, 25 years after the fall of The Wall in Berlin, we still allow walls to be built around people who don’t comply with the demands of an outrageous aggressor. We call ourselves “civilized” when we are barely able to reach the hearts of others.

We want you to awaken your humanity, open your heart. This needs to be done so all of us as humans (no matter what race, religion, or dirt on which you were born) are afforded prosperity and peace. There may be no bombs falling on your part of the world, but there is no real peace for anyone until we stop allowing other people to take away our power.

It is time to take action.

It is time to stand up and reject violence as a way of solving our problems.

It is time to educate yourself and share information-search for the truth hidden in the lies.

It is time for all of us to unite through social media, events, and protests.

It is time to boycott products (Israeli or otherwise) that cause harm to the earth, people, and animals.

It is time to write and engage in the passing of knowledge across different languages.

Express yourself: If you are a musician, craft a song; if you are an artist, paint a panting; if you are a writer, write for justice, harmony, and love; whatever medium, inspire others with your own gift so we can make this earth a place of peace, not only for Palestinians, but for all of humanity.

If there is a mission for us as a people it will be to emancipate the earth with love and prosperity. You don’t need to be Palestinian or Muslim to care about Gaza…all we want you to be is a human, using your whole heart.

From Palestine, we send our love to you all, to the whole world. We want to let you know that we will continue to have faith in humanity; we will continue to keep the love stowed in our hearts, and even if we must stand alone we will not give up because we believe in hope, we believe in the human race, and we believe in love.

Heed my words…Gaza will not fall, no matter how dark it seems, a light will shine….  

Thank you.

Izzeldin Bukhari, al-Quds, Palestine.

 

 

Advertisements
This entry was posted in Autodafé. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s